Cardiff è molto più di una semplice partita di calcio! Diventa un campione con gli utili consigli di Giovanni

Read this guide in English

“Shw’mae?” È la parola gallese per dire “ciao”.  Mi chiamo Giovanni Malacrino, sono nato a Reggio Calabria, ma sono cresciuto a Cardiff e, dopo un breve intervallo in New Jersey negli Stati Uniti, ho sempre vissuto qui negli ultimi 35 anni. Quindi sono un vero italiano gallese.

Cardiff ha una comunità italiana molto viva ma a giugno potrebbero esserci ancora più connazionali in città, dal momento che è qui che si terrà la finale UEFA Men e Women’s Champions League.

Perché amo Cardiff

La amo perchè è una capitale in crescita che offre molte promettenti opportunità. I gallesi sono proprio come gli italiani: amano mangiare, bere, ridere e cantare  e poi amano il calcio.

Il mio mito

Il mio mito qui a Cardiff è Joe Calzaghe. Ovviamente è un nome molto noto del mondo della boxe, ma ha fatto anche tanto per la città e non credo abbia avuto il giusto riconoscimento per questo. Inoltre ha concluso la sua carriera rimanendo imbattuto, un risultato davvero incredibile.

Una capitale dello sport

Nel corso degli ultimi anni Cardiff ha ospitato alcuni dei più grandi eventi sportivi mondiali, dalla Coppa del Mondo di Rugby alle partite di calcio dei Giochi Olimpici, dalle Ashes di cricket alla Ryder Cup di golf (il Celtic Manor si trova a due passi). Non c’è città migliore per la finale di Champions League.

La finale femminile si terrà il 1 giugno al Cardiff City Stadium, stadio da 33.280 posti, sede della recente squadra della Premier League “Cardiff City FC”.  Lo stadio è anche la sede della squadra del Galles di Gareth Bale, che ha scosso il campionato Euro 2016, e ha inoltre ospitato la finale di Supercoppa UEFA 2014 tra Real Madrid e FC Sevilla.

Il Principality Stadium da 74.500 posti si trova poco lontano, nel cuore del centro cittadino.  Precedentemente noto come Millennium Stadium, ha ospitato le finali della FA Cup, le Olimpiadi di calcio e gli internazionali del Galles.  La gente del posto ama il suo design e dicono assomigli a una gigantesca Clark’s pie (una prelibatezza locale) con quattro stecchini da cocktail inseriti all’interno.  L’atmosfera nell’arena è unica, specialmente quando il tetto è chiuso e il suono riverbera all’interno.  A giugno speriamo di sentirci i cori dei tifosi della Juventus.

E se avete voglia di mangiare in un locale dove nel corso degli anni ho accolto molte superstar del calcio, venite a trovarmi nel mio ristorante: Giovanni’s. Serviamo cibo italiano di qualità ormai da diversi anni e la gente di Cardiff ci ama così tanto che ora abbiamo due locali nel centro della città. La buona notizia è che entrambi i ristoranti si trovano a meno di 10 minuti a piedi dal Principality Stadium, quindi una posizione molto comoda per venire a trovarci nei giorni in cui si disputano le partite.

Una città dei divertimenti

I tifosi potranno andare alla scoperta di centinaia di bar e ristoranti situati intorno allo stadio.  Provate la birra artigianale gallese al Tiny Rebel o le birre prodotte dalla birreria locale Brains al City Arms.  Una pinta di Fubar, Cwtch (parola gallese per “abbraccio”) o SA vi metterà di buon umore per la partita.

Pitch Bar & Eatery serve cibo gallese tradizionale e genuino come il cawl (un gustoso piatto locale simile a uno spezzatino) e il Lamb Shank (stinco d’agnello), mentre una breve passeggiata attraverso il Bute Park, verso Pontcanna, vi porterà in un sobborgo trendy e ricco di verde, con molti café come il Canna Deli, la casa del formaggio artigianale gallese, e il Café Brava, dove potrete gustare una colazione gallese che riuscirà a svegliarvi anche dopo la notte più pesante (disponibile anche con champagne, qualora voleste festeggiare la vincita della coppa).  Tenete d’occhio la pagina “Visit Cardiff” sui social media per le ultime novità sullo Street Food.  Se lo Street Food Circus, vincitore del Migliore Evento ai British Street Food Awards, è in città, ricordatevi di andarci prima della partita!

Il taxi acqueo lungo il fiume, da Bute Park a  Cardiff Bay è un’altra esperienza da non perdere.  Cardiff una volta era uno dei porti più trafficati al mondo ma nel tempo le banchine sono state trasformate.  Sul lungomare adesso ci sono molti bar e ristoranti per le famiglie, così come l’iconico Wales Millennium Centre, un punto di riferimento culturale e centro per le arti performative.  Nella baia ha anche sede il Senedd, uno degli edifici parlamentari più ecologici al mondo.

Castelli, cultura (e camping)

Il campo del Principality Stadium non è l’unico prato della città, Cardiff infatti è una delle capitali più verdi d’Europa.  Il bellissimo Bute Park, grande quanto 75 campi da calcio, è il cuore verde della città.  Il parco, attraversato dal fiume Taff, ospita oltre 2000 alberi, inclusi alcuni “Champion Trees”, i più grandi delle loro specie nel Regno Unito.

Fate una breve passeggiata lungo il fiume verso Pontcanna Fields durante la settimana della Champions League (31 maggio – 5 giugno) e troverete il Camp Cardiff.  Campeggio e glamping a soli 20 minuti a piedi dallo stadio e dal centro città, dove potrete riposare in tende già montate, in yurta o in un camper airstream.

I parchi circondano  il Castello di Cardiff: un antico forte romano, un imponente castello e uno straordinario palazzo in stile fantasy gotico-vittoriano che abbraccia 2000 anni di storia.  Immerso tra le colline fuori città, Castell Coch si presenta come un castello delle fiabe.

I bambini ameranno le mostre interattive e i giganteschi dinosauri che si possono ammirare visitando gratuitamente il National Museum and Gallery, mentre gli appassionati d’arte potranno visitare la collezione nazionale gallese di belle arti e una delle più belle collezioni d’Europa di dipinti impressionisti.  Bale, Ronaldo, Messi e Marta potranno essere magistrali in campo, ma le opere di Monet, Renoir, Rodin, Cézanne, Turner, Degas e Magritte non sono da meno.

Se siete in vena di shopping, abbiamo una rete di bellissime gallerie commerciali in stile vittoriano-edoardiano piene di negozi indipendenti e stravaganti. C’è poi il vivace mercato locale, il Cardiff Market, e infine potrete trovare tutte le grandi catene al St. David’s Dewi Sant Shopping Centre.

Cardiff è molto più di una città da 90 minuti.  Anche se la Juventus non arriverà in finale, scegliete Cardiff per il vostro prossimo viaggio.  Vi aspettiamo da Giovanni’s per darvi il benvenuto.